Back

La nostra Grenfell Tower quotidiana

A sinistra l'incendio che ha devastato i cuori d'Europa, a destra l'acqua con cui mi lavo i denti.

La nostra Grenfell Tower quotidiana

Esiste una tragedia nel Regno Unito che si consuma lontano dai riflettori, da decenni. Si consuma col tacito consenso di autorita', di possidenti e datori di lavoro, e spesso persino senza la consapevolezza delle stesse vittime in uno stillicidio infame.
Questa tragedia e' legata a doppio filo con quella che in questi giorni e' sotto ai riflettori e al tragico incendio della Grenfell Tower che tuttora conta piu’ di 50 dispersi. E’ la storia di fare la ricchezza di un paese sulle spalle della gente comune, di chiunque non sia un proprietario milionario e un palazzinaro.

Perche’ la cosa importante da capire, in cio’ che e’ successo, e’ che il rivestimento della Grenfell Tower non era il risultato di un appalto sbagliato, di un errore di progettazione, di infiltrazioni mafiose. Era semplicemente l’applicazione delle norme edilizie.
Le norme edilizie in questo paese non prendono in minima considerazione la salute dei residenti e delle persone comuni, coloro che vivono in affitto e devono subire le scelte edilizie dei proprietari.

Quel serbatoio d’acqua stagnante esposto all’aria, dove viene conservata l’acqua potabile, non e’ frutto di un Macchiavellico e disonesto idraulico. E’ semplicemente il metodo che viene normalmente (e a norma) applicato per ovviare alle carenze pneumatiche degli impianti, quando la pressione non e’ sufficiente per servire il piano alto di un edificio. In quel serbatoio e’ stato rilevato un elevato rischio di Legionella, oltre che varie muffe, con cui abbiamo lavato i denti, i piatti… etc… per un anno intero (NB: questa e’ la foto dopo la bonifica, prima era ben peggio, a causa delle muffe), alla modica cifra di 950£ al mese per 35mq in provincia.

Il risultato e’ che Il Regno Unito e’ la 21esima nazione al mondo (al mondo) per morti per malattie e infezioni croniche polmonari, peggio in classifica di Uzbekistan, Moldova, Tailandia o Uruguay! Sono 18 mila i bambini l’anno che sviluppano una forte polmonite nel Regno Unito, Di questi, dozzine muoiono (esattamente 58 nel 2012 minori di 14 anni, tanti quanti gli attuali dispersi della Grenfell tower), ma sono 27,520 l’anno gli over 80 a rimetterci a causa dell’acqua sopraffina con cui si lavano i denti. Sono 10 mila vittime non necessarie se paragonate con un paese dalla struttura climatica simile, come la Germania 1.

Sono migliaia di vittime l’anno. Silenziose, incompiante. Solo per far risparmiare qualche “landlord”.

I Termosifoni elettrici che rilasciano plastiche volatili in quantita' industriali, grazie all’accumulo di calore con inserti in PVC e dimostratamente cancerogeno. Di nuovo, a norma esclusivamente nel Regno Unito… 2

In molti posti di lavoro e luoghi di svago e vita, l’amianto sara’ presente e senza alcuna intenzione di bonifica, dato che le norme europee in materia sulla gestione dello stesso non sono state recepite dal Regno Unito 3.
Questo determina il piu' alto numero di vittime annue per asbestosi 4.
Se farete la spesa al Marks & Spencer di Guildford, sappiate che e’ pieno di Amianto. University of Surrey? Anche. E non si fanno troppi problemi a trapanare, martellare, sistemare… di nuovo, tutto a norma, una norma che uccide senza chiedere ne’ permesso ne’ scusa.

In queste condizioni non ha molta importanza guadagnare 1000,2000,3000£ al mese, si sara' sempre asserviti e in balia di eventi maggiori. Si sara' sempre in balia del Landlord che decidera' quali caloriferi mettere e determinera' la tua salute, il tuo posto di lavoro sara' piagato dall’amianto o meno non si riflettera' sulla busta paga. A meno di essere grossi proprietari terrieri non si e' padroni del proprio destino: andra' a fortuna.
Ad alcuni andra' bene, e avranno case salubri, posti di lavoro accoglienti, ad altri male. E convertiranno la salute in busta paga.

Perche’ la ricchezza di questo paese, la ricchezza con cui possono trovarvi il lavoro e pagarvi uno stipendio, (tutto considerato piuttosto misero) e’ fondata su questo. Sulle carcasse e i tumori delle persone. Sull’amianto non bonificato, quando il resto d’Europa perdeva tempo a sistemare i propri stabili. Sulle case affittate a prezzi ingordi a immigrati disperati, riempite con arredamento fuorilegge persino in Cina.

E’ prosperita’ questa?
A me non l’avevano detto, perche’, ad averlo saputo prima, non avrei di certo accettato queste condizioni. 1

https://statistics.blf.org.uk/pneumonia
[2] ("The hot interior of the heater can produce paraffin smells from polish vapours")  , Paraffina stessa e' nella lista dei probabili fattori di rischio cancerogeni, ma degli smalti non identificati…
Bonus: https://www.aic.org.uk/storage-heaters-asbestos/
3 http://www.hse.gov.uk/asbestos/regulations.htm
[4] https://www.asbestos.com/mesothelioma/worldwide.php

All rights reserved
Per commenti, scrivimi ad andrea (punto) idini (at) gmail (punto) com. Static web, no cookies collected.